La mauve crépue

Ideale per la cura del drenaggio primaverile

Una specie di mauve , poco conosciuta in Europa, si comporta come un cassetto eccezionale che permette di eliminare rapidamente e in profondità tutte le tossine dell'inverno.

Molte persone apprezzano il tè di mauve per le sue proprietà ammorbidenti sulla sfera gastrointestinale ... niente è più dolce alle mucose digestive di questo meraviglioso fiore terapeutico!

Tra queste specie sconosciute, o sconosciute nelle nostre regioni, la mauve crépue della Cina, o Malva verticellata , è un molto efficace chitosan depurativo e capace di eliminare le tossine e ritornare nello sgabello il trabocco di lipidi saturi. Inoltre è anche ammorbidente, diuretico, emolliente, utile per i seni e l'allattamento e, naturalmente, lassativo.

Un impianto particolarmente disintossicante

mauve-crepue

La mauve crépue della Cina è una varietà rara e robusta, di circa quindici centimetri, che non teme il gelo. Ha origini in Asia e soprattutto in Cina, Indocina e Tibet dove la sua cultura risale a più di duemila cinquecento anni. Cresce in aree leggermente boscose dove l'ombra e la luce si succedono, preferisce argille e terreni ben drenati.

È Li Shizhen, il più famoso di tutti i medici cinesi (1518-1593) che, per la prima volta, ha studiato le qualità terapeutiche del Malva verticellata in profondità e dettaglio.

È da questi studi che la mauve crépue è stata classificata tra le erbe più efficaci per eliminare le tossine e le tossine in eccesso dal corpo. Ed è anche grazie a questo medico che abbiamo imparato ad usare l'intera pianta: fiori, foglie, gambe, radici e semi, perché ognuna di queste parti ha una specifica vocazione.

Per quanto riguarda la medicina tibetana, ha usato molto tempo nel trattamento dei disturbi renali, della ritenzione idrica, della sete frequente, della diarrea e della pertosse.

Cure complete

La mauve crépue è generalmente usata in una cura di trenta giorni, a una tazza ogni sera dopo il pasto.

Con un sapore dolce, con un leggero sapore nocivo, è facilmente consumabile senza zucchero. Preparato in un'infusione di dieci minuti, disintossica il fegato e la milza dall'inizio della cura e, grazie alla sua capacità di inumidire l'intestino, promuove anche l'eliminazione delle tossine conservate nell'intero tratto digestivo.

Tutte queste virtù, come nel caso dei più efficaci scarichi, porteranno a crisi di eliminazione, che alla fine porteranno a diarrea, nausea, dolori allo stomaco, crampi o dolore alle articolazioni transitorie; ma gli adepti dei metodi naturopatici non si preoccupano mai di questi fenomeni, sapendo che questo è l'effetto normale della disintossicazione dell'organismo.

Dopo queste prime reazioni di eliminazione, la mauve crépue lentamente ma sicuramente scola l'acqua in eccesso e dislodge i grassi residui che scompaiono per via naturale, che spiega la modifica per tutta la durata della cura della trama degli sgabelli che diventano grassi.

Una volta che il corpo è stato purificato dai nemici ingombranti delle tossine, la pelle, riflettendo lo stato interno del corpo, cambierà anche, assumendo una carnagione più chiara e adottando un grano più raffinato. Così, piccoli difetti apparenti come le cisti grasse, couperose o venule diminuiranno.

È dunque una cura assolutamente completa di eliminazione che abbiamo a che fare con questo notevole fitoterapia. Attenzione, sebbene non tossico da solo, la mauve crépue , a causa dei suoi potenti effetti disintossicante, è controindicata in caso di gravidanza.